• #

Introduzione

Il Progetto dalla Zona Rossa alla Verde Irpinia, promosso da alcuni comuni irpini in sinergia con l’amministrazione regionale, nasce dalla constatazione che la Regione Campania si caratterizza per la contemporanea presenza nel suo territorio di realtà orografiche e demografiche assai eterogenee. Esso si propone di favorire il trasferimento dei cittadini, attualmente residenti nell'area ad alto rischio vulcanico della Campania, in otto comuni interni della regione appartenenti alla Provincia di Avellino, situati a ridosso della dorsale Appenninica al confine con la Puglia. L'iniziativa assume particolare valenza in quanto, allineandosi alla proposta del Piano Territoriale Regionale, si pone l’obiettivo ambizioso di favorire una sorta di riequilibrio residenziale del territorio regionale.

L’area irpina, interessata al progetto, ha in sé notevoli potenzialità, connesse alla capacità di offrire una buona qualità della vita. Si tratta di luoghi dove la tranquillità e una giusta combinazione di sapori, odori e salubrità dell’aria rappresentano una valida alternativa allo stress e alla vita frenetica dell’area metropolitana partenopea.
I comuni interessati sono Ariano Irpino, Casalbore, Greci, Montaguto, Montecalvo Irpino, Villanova del Battista e Zungoli che si stagliano nella parte nord - orientale della provincia di Avellino, in un territorio lussureggiante attraversato dai fiumi Cervaro e Miscano. La zona è facilmente raggiungibile, in poco più di un 'ora, percorrendo l'Autostrada Napoli - Bari con uscita a Grottaminarda e proseguendo per la Strada Statale 90 verso Foggia. Per i comuni di Montecalvo Irpino e Casalbore è consigliata l'uscita di Benevento.

La visita al territorio offre un panorama meraviglioso, immerso nel verde, un vero toccasana per chi vuole sfuggire al caos delle città. L'aria pura, la vegetazione, la fauna sono elementi distintivi di questa zona meravigliosa che dal fiume Ufita, percorrendo le statali 90 e 90 bis conduce fino alla Puglia.
E' un territorio ospitale in cui è possibile soggiornare e godere delle numerose attrattive, dei boschi e delle aree attrezzate. La zona è ricca di percorsi naturalistici e fornisce anche un’affascinante vastità di ricchezze archeologiche, monumentali, architettoniche ed enogastronomiche.

Per quanto riguarda queste ultime la genuinità dei prodotti locali è alla base della gastronomia di quest’area.
I prodotti tipici della zona sono numerosi: il caciocavallo e i prodotti lattiero-caseari, i salumi, il miele di acacia, la pappa reale, il pane di Montecalvo Irpino, le varie paste fatte in casa, le specialità dolciarie, i pomodorini di collina, il vino dei colli ufitani, le carni degli agnelli di “Laticauda” e dei vitelli di “Marchigiana” . L’elenco è lunghissimo e il territorio è meta di chi vuole gustare prodotti locali e genuini come la ricotta di pecora ed il pecorino di Laticauda, oppure assaggiare le specialità gastronomiche della zona nei molteplici ed attrezzati agriturismi, nei ristoranti o nelle varie sagre che vengono organizzate. Nel territorio si produce l'olio extravergine d’oliva campano a Denominazione d’Origine Protetta “Irpinia – colline d’Ufita". Le caratteristiche aromatiche e gustative del prodotto sono da ricondurre alla principale varietà di olive che si utilizza, la “Ravece”, pianta di origine non nota che cresce soprattutto in zona.
Nel territorio sono diffusi anche la coltivazione di pomodori, cerealicola e quella di tabacco e l'allevamento di bovini, ovini e suini.

Soggiornare in uno degli agriturismi che la zona offre è dunque un modo unico per riscoprire la natura, rilassarsi e nel contempo ammirare le antiche tecniche di produzione del luogo.
L’area è anche caratterizzata da un vivace artigianato, una varietà di stilemi originali che consentono al visitatore di ritagliarsi una pausa di grande interesse: nelle botteghe artigiane si possono acquistare lavori in legno, ferro e pietra, oggetti in metallo, terracotta, ceramiche, ricami. Territori ricchi di storia e tradizione, dunque, le cui peculiarità sono la natura incontaminata, l’aria buona, una vita meno frenetica, servizi efficienti e alimentazione di qualità.

Un luogo dove l'offerta abitativa è ampia ed economica e garantisce non solo un breve e riposante soggiorno ma una dimora stabile ed abituale per chi desidera una vita tranquilla con standard qualitativi elevati. Il territorio presenta inoltre aree appositamente attrezzate per lo sviluppo degli insediamenti produttivi.